lunedì 18 dicembre 2017

16 DICEMBRE 2017 GENOVA - REPORTAGE LEZIONE DI EDUCAZIONE CINOFILA CIVICA


Il 16 dicembre 2017, si è tenuta a Genova la prima Lezione di Educazione Cinofila Civica. 
E' stata una giornata interessante oltre che intensa, con la presenza di 4 bei maschi attivi ed energici di CLC.

Molti mi chiedono a cosa servono le lezioni in città e cosa sia l'Educazione Cinofila Civica.

Purtroppo il cane oggi giorno viene vissuto in ogni contesto possibile immaginabile. Una volta non si pensava minimamente di portarsi il cane al ristorante, al bar, dal medico, o a far la spesa, il cane se ne stava semplicemente nel suo cortile o giardino, e neanche in casa, e a riguardo questo ultimo punto, il cane non viveva in appartamento. 
Pochi o nessuno si sarebbero mai sognati  di avere un cane e farlo vivere tra le 4 mura di un appartamento, a parte qualche eccentrico ricco, al massimo chi viveva in appartamento si permetteva la compagnia di un gatto, di un pesciolino rosso, oppure del canto di un canarino. 
Ora il Cane lo si vuole con la stessa intensità con cui una volta si volevano i figli. 
"VOGLIO IL CANE!!!".

E con il "volere il cane", sono nati, gli educatori, gli addestratori, i fisioterapisti per cani, i comportamentalisti, per non parlare delle discipline, a parte quelle utilitaristiche, le più strane e quindi a tal proposito, ho voluto andare contro corrente, ovvero, non lavorare sul cane ma sul conduttore, coniando il termine "Educazione Cinofila Civica". 

Ed è proprio in queste occasioni che mi accorgo, che tanto si è voluto il cane, e tanti sono i punti deboli di Chi lo ha voluto.. 
Inoltre un cane, grande o piccolo che sia, è una RESPONSABILITA', non deve diventare un PROBLEMA PER GLI ALTRI, e cosa più IMPORTANTE, il suo conduttore deve SAPERLO LEGGERE, SAPERE DOVE PUO' ANDARE CON LUI, DEVE SAPERE COME PREVENIRE CERTI SUOI COMPORTAMENTI, CAPIRE L'INSORGERE DI QUEI COMPORTAMENTI, e anche CERCARE DI CAPIRE COME CORREGGERSI. Eh si!. Credo che l'80% delle volte, il cane RISPONDE ad un certo modo solo a causa del conduttore. 

Il cane va educato fin dal primo momento che mette le zampe in casa, se non si gettano le giuste basi per l'educazione, per conoscersi, per capirsi, per capire determinate cose, tutto risulterà MOLTO DIFFICILE DA GESTIRE, ma soprattutto occorre anche SAPER ACCETTARE il carattere del proprio cane.

Quando noi abbiamo deciso di convivere con una persona, prima l'abbiamo conosciuta e poi abbiamo fatto il passo. Con il cane non può avvenire questo passaggio, quando noi decidiamo di prenderlo da cucciolo o adottarlo da grande, dobbiamo mettere in conto  il suo CARATTERE,  quello non si può modificare, quello lo si può solo capire, e imparare a gestirlo, con la conoscenza e la convivenza, imparando dai propri errori, cambiando modo di approcciarsi, impostando delle regole, (che non hanno mai ucciso nessuno), imparando a conoscere il linguaggio canino.

La città mi permette di VEDERE i punti deboli della coppia. Non nascondo che una lezione in città per un Binomio che non ha buone basi, o è in crescita, può risultare stressante, e  per quel che si dica, una lezione in città o ambiente caotico, è sempre e comunque stressante per il cane che deve sopportare spazi ristretti, gente che cerca di toccarlo, contatti non voluti, odori forti come quelli di scarico dei mezzi di trasporto, rumori. 
Tutto questo non c'era quando il buon Dio lo ha messo al mondo, il caos cittadino non fa parte di MADRE NATURA e non fa parte della sua Natura, a suo malgrado ha dovuto ADATTARSI.

Quindi visto che noi viviamo in questa "era", è nostro compito non solo cercare di renderlo amico di tutto questo, ma di CAPIRLO. Capire fin dove possiamo spingersi con lui, e dove dobbiamo fermarci. 
Rispettare la sua Natura, significa anche conservare il suo RISPETTO, la sua FIDUCIA, se facciamo attenzione a questi due ingredienti, non rischieremo di minare la nostra LEADERSHIP.

Molti proprietari cadono in balia di figure cinofile che  chiedono molti soldi,  e che portano a pochi risultati, facendosi abbindolare da attività cinofile, che promettono risultati strepitosi, senza in realtà darne..

Ma la verità è: almeno per chi vuol vivere il cane con semplicità senza troppi problemi,  che basta veramente poco per poter gestire bene un cane. La prima cosa è, come dicevo prima la conoscenza del nostro amico a 4 zampe, la comprensione di quel che cane ci comunica, e non fissandosi su cose inesistenti
Il cane può diventare un pericolo esattamente come può diventarlo una persona. 
Il cane ha bisogno di un posto preciso all'interno del suo branco, ha necessità di regole, e queste regole devono essere rispettate da tutto il branco famigliare, e come ultima cosa, il cane rimane un cane, con le sue esigenze, i suoi istinti, il suo carattere, nulla lo potrà modificare. Potrete solo migliorarvi a vicenda.

Ritornando da Genova mi sono fermata in autogrill per mangiare, accanto a me c'era una signora con un barboncino toy che girava libero sotto il tavolo raccogliendo briciole, vi giuro non sono riuscita a vedergli il muso, era vestito come un bambino, come acconciatura aveva un codino in testa e sul quel codino portava un fermaglio di strass più grosso della sua fronte, poco distante dentro una borsa faceva capolino un'altro barboncino toy vestito. Ora mi domando, ma tutto questo con i cani cosa c'entra?

Come dico molto spesso, la mia libertà finisce dove inizia quella degli altri, il confine a volte è difficile intravederlo. Un cane piccolo dovrebbe essere trattato esattamente come un cane di grossa taglia. Abbaia, salta addosso, e morde esattamente come un suo coinspecifico di peso maggiore. Eppure questi detentori si sentono liberi di disturbare i propri vicini di tavolo con i loro "giocattoli" perchè cani non lo sono più e uno degli scopi delle Lezioni di Educazione Cinofila Civica, è mettere sugli ATTENTI i detentori dei cani di taglia grande, perchè a un cane di piccola taglia gli è sempre e comunque permesso fare quello che vuole, mentre a un cane di una certa importanza caratteriale e mole assolutamente NO!. E molto spesso gli incidenti tra cani sono proprio scatenati da questi piccoli esemplari su 4 zampe, che hanno perso la loro totale consapevolezza di essere cani. 

Dico spesso ai miei allievi, "se li conosci li eviti", ma prima di conoscerli occorre conoscere se stessi, i nostri punti deboli, imparare dalle proprie esperienze per metterci in sicurezza, facendo così possiamo vivere il nostro cane in armonia, senza troppi problemi, imparando anche a difenderci dall'invadenza degli altri. 

Chi volesse partecipare, a queste lezioni può contattare i seguenti recapiti:
Tel. Cell.: +39 340 566 43 88

La prossima lezione di Educazione Cinofila Civica si terrà a Genova il 27 gennaio 2018












































































Allevamento Amatoriale Cane Lupo Cecoslovacco 
Addestramento ed Educazione Cinofila dedicata alla razza del Cane Lupo Cecoslovacco
Educazione Cinofila - Educazione Cinofila Civica
di Sulle Orme del Lupo - Katia Verza


Tel. Cell.: +39 340 566 43 88




Autore Foto: Katia Verza
Le immagini sono coperte da COPYRIGHT
VIETATO qualsiasi utilizzo intero o parziale senza l'Esplicito consenso da parte dell'Autore e la citazione dello stesso. 

Nessun commento:

VISITE ....

La mappa dei nostri Visitatori